Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

"La telefonista/Sola in casa" - Due atti unici di Dino Buzzati - Interpretazione scenica dei testi teatrali in lingua italiana

Data:

07/09/2022


Interpretazione scenica dei testi teatrali “La telefonista” (1964) e "Sola in casa" (1958) in lingua italiana.

Un’occasione unica per assistere a due monologhi teatrali in lingua italiana in occasione del 50mo anniversario dalla morte dello scrittore Dino Buzzati.

L’atto unico “La telefonista” (1964) è uno dei quattro che Dino Buzzati dedicò alle donne, e racconta con una vena squisitamente ironica, ma anche spietata e realistica, la vita della centralinista di un Grand Hotel e delle sue dinamiche sentimentali. Con Antonella Morassutti, voce recitante.

"Sola in casa" (1958), interpretato da Rossella Raimondi, è un intenso e surreale monologo a due voci di Madama Iris, “cartomante e chiromante laureata” che nel grigiore di una sera di pioggia è terrorizzata da un misterioso maniaco serial killer.

Durata complessiva dello spettacolo: 60 min circa.

Ingresso gratuito su prenotazione. In italiano.

Evento organizzato in collaborazione con University College Dublin e Associazione Internazionale Dino Buzzati.

--------------------

BIO DELLE ARTISTE

 

Antonella Morassuti, attrice, danzatrice, docente di teatro e lettura espressiva è nata e vive a Milano. È la pronipote di Dino Buzzati.
Da bambina studia danza classica, passando successivamente alla danza contemporanea con i maestri Carolyn Carlson, Luisa Casiraghi, Larrio Ekson, Jorma Outinen, Malou Airaudo, Giorgio Rossi, Raffaella Giordano, Roberto Castello dei Sosta Palmizi.

Ha inoltre una formazione musicale, studia pianoforte dai 10 ai 17 anni con il maestro Alberto Locatelli.

Come attrice si diploma giovanissima all’Accademia dei Filodrammatici di Milano e, in seguito,continua la formazione professionale con diversi maestri italiani e stranieri come Danio Manfredini, Jurij Alschitz, Claudio Morganti, Leo de Berardinis, Pippo Delbono, Jerzy Sthur e Raul Manso in Italia e, negli U.S.A., con Dominic De Fazio.

Ha lavorato nelle produzioni di diversi teatri milanesi (Teatro Out Off, Teatro CRT, Teatro Filodrammatici, Teatro del Buratto), diretta da Antonio Sixty, Walter Manfré, Claudio Beccari, Pippo Delbono (Her Bijit - che tu possa vivere per sempre - Biennale Teatro Venezia), Salvino Raco (Anna Politkovskaja in Memoriam di Lars Noren, attrice protagonista) e in produzioni televisive (Mediaset, Magnolia, Short Cut, Rai) e cinematografiche in Italia e in Svizzera.

E’ autrice, regista e attrice protagonista (ruolo Maria Maddalena) nello spettacolo “ M.” per attrice e contrabbasso con il musicista Tomaso Olivari, rappresentato dal 1998 ad oggi, in diversi festival e teatri italiani.

Nella sua personale ricerca teatrale come attrice, unisce sempre più spesso la musica dal vivo ai suoi spettacoli e performances, collaborando con strumentisti diversi.

Dal 2012 porta in scena il monologo La Telefonista di Dino Buzzati, produzione Associazione Culturale Villa Buzzati S.Pellegrino-Il granaio, Belluno.

Ha inoltre lavorato nel Teatro d’Opera e in particolare al Teatro alla Scala di Milano, con Robert Wilson, Graham Vick, Luca Ronconi, Liliana Cavani, Robert Carsen, Klaus Guth, Richard Jones.

Nel 2006 consegue l’attestato al Corso per Danzeducatore® diretto da Franca Zagatti al Centro Mousikè di Bologna e dal 2001 al 2007 insegna nella Scuole Primarie di 1° grado di Milano, Genova, e Belluno, entrando a far parte dell’organico Artisti Associazione MUS-E Italia Onlus.

Dal 2006 è socia fondatrice e direttrice artistica dell’Associazione Culturale Villa Buzzati S.Pellegrino -il granaio- di Belluno, fondata con lo scopo di valorizzare la casa natale di Dino Buzzati, attraverso eventi artistici e culturali.

 

Rossella Raimondi si forma alla scuole milanesi Quelli di Grock fondata da Maurizio Nichetti e COMTEATRO di Claudio Orlandini. Approfondisce la sua ricerca artistica incontrando artisti italiani e internazionali tra cui Eugenio Allegri, Gariele Vacis, Laura Curino, Serena Senigallia, Abbondanza e Bertoni, Sergio Rubini, Cesar Brie, Ermanna Montanari, Jhon Strasberg, Tim Robbins e tanti altri.

Studia violoncello e canto jazz con la Maestra Danila Satragno.

Si dedica poi alla scrittura e alla regia frequentando per anni la Bottega dell’ Autore-Attore con il Drammaturgo e Regista Gigi Gherzi. Da quasi un decennio, come attrice-autrice, è parte attiva del Teatro degli Incontri, gruppo di Teatro di Cittadinanza da lui fondato.

Collabora, come sposa, al docu-film di Gabriele Del Grande: Io sto con la Sposa- Festival Venezia 2015

Sempre nel 2015 viene selezionata con il suo monologo Angiulina La Mula, al Festival del Teatro Italiano a NY INSCENANY con menzione del drammaturgo Mario Fratti.

Con Medea delle Case Popolari ha perso il Centro vince il festival segreto 2019 e il Festival Expolis 2018.

Oggi è parte di Opera Liquida, Compagnia di Teatro e Carcere e porta il Teatro nel Carcere di Bollate, di Opera e di S.Vittore.

 

Informazioni

Data: Mer 7 Set 2022

Orario: Alle 19:00

Organizzato da : IIC Dublino

In collaborazione con : UCD e Associazione Internazionale Dino Buzzati

Ingresso : Libero


Luogo:

IIC Dublino

1390