Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

EUNIC BOOK CLUB CON ENRICA FERRARA – Presentazione del libro “Mia madre aveva una cinquecento gialla” (Fazi, 2024). In inglese

900x500px – ITALY

Mercoledì 15 maggio 2024 ore 18.30 – Istituto Italiano di Cultura, Sala Pavilion

Per la nuova edizione 2024 del Club di Lettura promosso dagli Enti culturali dell’EUNIC in Irlanda, l’Istituto Italiano di Cultura ospiterà dal vivo l’autrice e docente Enrica Ferrara, già animatrice del nostro Book Club e co-curatrice del Festival della Letteratura FIILI.

Enrica presenterà il suo primo libro di narrativa “Mia madre aveva una cinquecento gialla” (Fazi, 2024), un esordio dolceamaro su una famiglia di colpo catapultata in mezzo agli intrighi politici che hanno diviso l’Italia nel periodo a cavallo degli anni Ottanta, a ridosso degli anni di piombo e del rapimento Moro.

Un romanzo di formazione autentico e onesto che racconta di trame occulte e malaffare visti attraverso lo sguardo curioso di una ragazzina.

L’incontro, in lingua inglese, è il secondo della serie EUNIC European Book Club 2024 che vede 9 autori europei, provenienti da altrettanti paesi, intervistati da autori, critici ed accademici in Irlanda.

Partecipazione gratuita, prenotazioni su questa pagina. 

Al termine verrà offerto un brindisi a tutti i partecipanti

 


L’AUTRICE

Enrica Ferrara è un’autrice italiana. Nata a Napoli, vive a Dublino da oltre vent’anni lavorando al Trinity College e collaborando con l’Istituto Italiano di Cultura a Dublino. Ha pubblicato numerosi saggi su letteratura e cinema, in particolare su Italo Calvino, Elena Ferrante, Natalia Ginzburg, Pier Paolo Pasolini e Domenico Starnone. Nel 2024 pubblica con Fazi il suo romanzo d’esordio, Mia madre aveva una Cinquecento gialla.

LA TRAMA

Gina ha dieci anni ed è figlia di un politico democristiano, Mario Carafa, che nell’estate del 1980 è costretto a scappare da Napoli e a lasciare la sua famiglia. Con la madre Sofia e la sorella Betta, Gina parte sotto falso nome per raggiungere il padre in Sardegna. Grazie alla passione sfrenata per le storie e le parole nuove, Gina prova con tutte le sue forze a comprendere cosa stia succedendo, cercando di decifrare il significato di termini per lei esotici come “capro espiatorio”, “latitante”, “brigatista” e “camorrista”. Le sembra di capirne il senso, eppure più passa il tempo e più rimane confusa: suo padre è innocente o colpevole? È un politico o un camorrista? Chi sono i suoi amici e chi invece gli è diventato nemico? Tra incomprensioni familiari, ribellioni adolescenziali, nuove amicizie e nuove avventure a bordo della sgangherata Cinquecento gialla di sua madre, Gina supera questo periodo difficile e si mette a investigare per conto suo per scoprire le vere ragioni che stanno dietro la latitanza di suo padre e soprattutto per cercare di riportarlo a casa una volta per tutte.

 

Prenotazione non più disponibile

  • Organizzato da: Istituto Italiano di Cultura Dublino
  • In collaborazione con: Eunic European Book Club