Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

Lunedì al Cinema // L’uomo che non cambiò la storia

“L’uomo che non cambiò la storia” è un professore universitario: Ranuccio Bianchi Bandinelli, massimo studioso italiano d’arte romana e tra i padri dell’archeologia moderna, il che, negli anni trenta, fece di lui un personaggio di cui il regime fascista, mai sazio di vestigia imperiali, andava fiero… salvo che il professore, privatamente, era un convinto antifascista. I nodi vengono però al pettine in occasione del famoso viaggio di Hitler in Italia del 1938, quando viene cortesamente invitato ad accompagnare in veste di interprete e cicerone, Duce e Furher in giro per musei e siti archeologici. A questo punto si ritrova davanti a un bivio: vestire in orbace e scattare sull’attenti davati ai due odiati dittatori o compromettere studi, carriera e forse incolumità personale?  Quando poi il cortese invito si trasforma in un ordine perentorio che lui, da pubblico dipendente non può rifiutare, non ha più scelta. Ma una volta “reclutato” obtorto collo, il professore si rende conto che nessuno lo perquisisce, nessuno lo controlla e che può avere la massima libertà d’azione decidendo tempi e percorsi delle visite guidate. Mettendogli (per quattro giorni di seguito) i due dittatori a un metro di distanza, la Storia gli sta offrendo una occasione incredibile: potrebbe fermarli una volta per tutte.

Regia di Enrico Caria, 2016.

Lunedì al Cinema è un ciclo di proiezioni dedicate al cinema italiano contemporaneo, promosso dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale. Tutti i film proiettati all’Istituto Italiano di Cultura sono ad ingresso gratuito e in lingua italiana con sottotitoli in inglese.

Prenotazione non più disponibile

  • Organizzato da: IIC